Conviviale Panathlon 14 aprile 2016 – Ali sul Fiume

Conviviale Panathlon 14 aprile 2016 – Ali sul Fiume

Conviviale Panathlon Club di Pavia: Ali sul Fiume

Il 14 aprile 2016, il Panathlon Club di Pavia ha organizzato una conviviale dal titolo “Ali sul Fiume”. L’evento si è svolto presso l’Idroscalo di Pavia, in occasione della ricorrenza dei 100 anni dalla fondazione del Panathlon International.

La conviviale è stata aperta dal presidente del Panathlon Club di Pavia, Lucio Ricciardi, che ha salutato i presenti e ha presentato l’evento. È poi intervenuto il presidente del Panathlon International, Luigi Cantagalli, che ha ricordato la storia del Panathlon e ha sottolineato l’importanza del Club per lo sport e la società.

A seguire, è stata proiettata una video-intervista a Giorgio De Stefani, il tennista pavese che ha vinto la medaglia d’oro alle Olimpiadi di Parigi del 1924. De Stefani ha raccontato la sua storia e ha sottolineato l’importanza del Panathlon per la promozione dello sport.

La conviviale è proseguita con un momento conviviale, durante il quale i presenti hanno potuto gustare un menù a base di piatti tipici pavesi.

La conviviale si è conclusa con un brindisi al Panathlon International e al Panathlon Club di Pavia.

Partecipanti

Alla conviviale hanno partecipato circa 100 persone, tra cui:

  • Lucio Ricciardi, presidente del Panathlon Club di Pavia
  • Luigi Cantagalli, presidente del Panathlon International
  • Giorgio De Stefani, tennista pavese
  • Altri soci del Panathlon Club di Pavia e amici dell’Idroscalo di Pavia

Risultati

La conviviale è stata un successo, sia dal punto di vista sportivo che conviviale. L’evento ha permesso di celebrare i 100 anni del Panathlon International e di ricordare il tennista pavese Giorgio De Stefani.

In particolare, la proiezione della video-intervista a Giorgio De Stefani è stata un momento molto apprezzato dai presenti, che hanno potuto conoscere meglio la storia di questo grande sportivo.

Il Panathlon Club di Pavia ha ringraziato l’Idroscalo di Pavia per la disponibilità e l’ospitalità.

Lascia un commento

Your email address will not be published.